CIRCOLARE SICUREZZA SUL LAVORO

Antincendio

Resp. Ing. Simone Spacchini

Nuove attività soggette a prevenzione incendi

Si rammenta che dal 7 ottobre 2014 è entrata in vigore l’obbligatorietà del certificato di prevenzione incendi per le seguenti attività (prima non erano soggette)1:

- Att.55: attività di demolizioni di veicoli e simili con relativi depositi, di superficie superiore a 3.000 mq;

- Att.66: strutture turistico-ricettive nell’aria aperta (campeggi, villaggi-turistici, ecc.) con capacità ricettiva superiore a 400 persone;

- Att.67: asili nido con oltre 30 persone presenti;

- Att.68: strutture sanitarie che erogano prestazioni di assistenza specialistica in regime ambulatoriale, ivi comprese quelle riabilitative, di diagnostica strumentale e di laboratorio, di superficie complessiva superiore a 500 mq (dunque non solo ospedali e case di cura ma anche strutture come, ad esempio, i poliambulatori);

- Att.75: autorimesse pubbliche e private, parcheggi pluriplano e meccanizzati di superficie complessiva coperta superiore a 300 mq; locali adibiti al ricovero di natanti ed aeromobili di superficie superiore a 500 mq; depositi di mezzi rotabili (treni, tram ecc.) di superficie coperta superiore a 1.000 mq (non solo stabilimenti di produzione di mezzi rotabili, ma anche depositi);

- Att.71: aziende ed uffici con oltre 300 persone presenti;

- Att.18: esercizi di minuta vendita e/o depositi di sostanze esplodenti classificate come tali dal regolamento di esecuzione del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza approvato con regio decreto 6 maggio 1940, n. 635, e successive modificazioni ed integrazioni. Esercizi di vendita di artifici pirotecnici declassificati in "libera vendita" con quantitativi complessivi in vendita e/o deposito superiori a 500 kg, comprensivi degli imballaggi.

Convegni

Coordinamento Consulenti Associati

Formazione Finanziata: Risorse ed Opportunità

La formazione del personale è fondamentale per lo sviluppo e la crescita dell’impresa. Perché pagarla quando è possibile svolgerla gratuitamente?

Questo il tema di base del prossimo convegno organizzato da Emasec Servizi in collaborazione con Partner Servizi e Interform. Il Dott. Alfredo Raggi (esperto nella ricerca e nella gestione di fondi interprofessionali) illustrerà le opportunità che spesso si presentano alle aziende e che molto spesso vengono ignorate perdendo occasioni di crescita e di sviluppo delle proprie risorse interne. Successivamente le aziende si trovano a dover pagare, spesso con conti salati, la stessa formazione che avrebbero potuto svolgere gratuitamente.

La data del convegno sarà comunicata a brevissimo con apposito avviso.

 

I commenti sono chiusi